scleroi

Bureau Veritas Italia crea l’eccellenza sanitaria

L’approccio professionale, la serietà, il metodo e gli obiettivi sono gli stessi. Cambiano i parametri e l’habitat nel quale vengono applicati. Bureau Veritas Italia ha conquistato una leadership ormai incontestabile nella certificazione dei “processi” nel settore della sanità.  Ormai da tempo il gruppo di certificazione sta inanellando successi e conferme nella certificazione della qualità e delle bontà dei modelli organizzativi, quei modelli che si traducono in una eccellenza nei servizi e delle cure che vengono resi ai pazienti in strutture ospedaliere ad altissima specializzazione.
Come è già accaduto e accade nel settore della produzione industriale o nella realizzazione delle infrastrutture o nella certificazione nel settore marine, la qualità è sempre più conseguenza di un processo, di un sistema operativo che consente di ottimizzare le fasi del processo e renderle un tutt’uno armonico.
A Bari Bureau Veritas Italia ha conseguito un altro risultato di eccellenza affiancando
Il Centro di Sclerosi Multipla dell’azienda Universitaria Ospedaliera Consorziale del Policlinico di Bari, e aiutandolo a garantire e monitorare la qualità delle cure, ottimizzare la gestione del paziente e, attraverso la certificazione del Clinic Trial Process, ottimizzare la diagnosi e le cure, incidendo in modo diretto sulla qualità di vita dei pazienti.
L’attestazione di qualità rilasciata da Bureau Veritas Italia in Regione Puglia secondo la norma ISO En ISO 9001.2008 segna in effetti una svolta nel riconoscimento del livello di conformità clinico-organizzativa nella gestione dei pazienti in una logica integrata e multifunzionale.
Basandosi su Percorsi diagnostico terapeutici riabilitativi assistenziali (PDTRA)è infatti la chiave per dimostrare un reale livello di affidabilità della struttura in contrapposizione alle vecchie logiche auto-referenziali.
Il progetto è stato reso possibile grazie al contributo non condizionato di Novartis S.p.A, il supporto organizzativo di OPT srl di Milano (società di consulenza) e alla collaborazione del Centro di sclerosi multipla dell’Azienda Universitaria Ospedaliera Consorziale-Politecnico di Bari, coordinato  dalla professoressa Maria Trojano.