crociere vessel

Bandiera italiana sulle crociere

Per la prima volta i porti italiani si sono presentati  in un fronte compatto sotto il segno di Assoporti (l’associazione che li rappresenta) alla più importante fiera mondiale delle crociere, quella in corso di svolgimento a Fort Lauderdale, promuovendo e diventando protagonisti di Cruise Italy.

Tutti presenti nel Padiglione italiano, forti del ruolo leader che l’Italia ha,  per numero di crocieristi, in Mediterraneo, gli scali nazionali hanno fornito una vera e propria dimostrazione di forza oltre che di compattezza.

Diciannove i porti rappresentati: Bari, Brindisi, Cagliari, Catania, Civitavecchia, Genoa, Gioia Tauro (con i porti di Corigliano Calabro e Crotone), La Spezia, Livorno, Messina, Napoli, Olbia, Palermo, Piombino, Salerno, Savona, Taranto, Trieste e Venezia.

“Qui in Florida – ha affermato il Presidente di Assoporti, Pasqualino Monti, esprimendo la sua personale soddisfazione per una partecipazione qualificata sfociata anche in una serie di incontri produttivi con gli operatori del settore – si coglie pienamente il livello di concorrenza che caratterizza oggi il mercato mondiale delle crociere. È motivo doppio di soddisfazione il grande lavoro che tutti i Presidenti e i Commissari dei porti italiani stanno svolgendo sia sul fonte della promozione di nuovi traffici, sia sulle misure per rendere più competitivi ed efficienti i loro porti”.

“Oggi – ha concluso Monti, sottolineando come questo fattore scaturisca in modo evidente dalle discussioni in atto a Fort Lauderdale – si sta delineando una competizione fra sistemi paese, e in questa ottica i porti devono disporre di tutti gli strumenti concretamente in grado di migliorare efficienza e capacità di attrazione”.